NEWS

BIELLA E IL TELERISCALDAMENTO, UN SODALIZIO LUNGO OLTRE UN DECENNIO



Dopo la rivoluzione digitale, che sta cambiando il nostro quotidiano, una seconda rivoluzione è ormai iniziata, quella ambientale. 


Da più di dieci anni il comune di Biella in collaborazione con Engie Italia, branca nazionale della nota società francese operante nel settore della produzione e distribuzione di energia elettrica e leader nel processo di transizione verso un regime a zero emissioni di CO2, si è impegnato nell’ampliamento del servizio di teleriscaldamento nell’ottica di migliorare la qualità dell’aria in città. 


Nel 2008 infatti il capoluogo piemontese ha individuato nel teleriscaldamento una delle prime misure da adottare per muoversi verso la costituzione della “Smart City” e di un ambiente “Carbon Neutral". 


In questo delicato passaggio in direzione di un mondo ad energia consapevole ed ecosostenibile, una piccola ma decisamente significativa parte del merito va anche a noi di Sfera Energy Solutions Srl.


Nel tempo abbiamo provveduto alla fornitura di valvole Vexve, di foratrici e della manodopera necessari alle installazioni presso le sottostazioni di scambio verso gli utenti finali del servizio; questi interventi erano finalizzati all’ampliamento della rete esistente e sono stati spesso eseguiti, grazie alla nostra competenza, senza interrompere l’erogazione della prestazione. 


In particolare nell’ultimo biennio, Sfera si è fatta carico di fornire la totalità della valvole interrate e preisolate, che hanno permesso la realizzazione e la messa in esercizio della rete di teleriscaldamento in due nuove zone della città (quartieri San Francesco e, in parte, San Paolo). 


Oggi, grazie a questo intervento, il 60% dei cittadini biellesi è servito dal teleriscaldamento e così lo sono anche 27 immobili comunali: sia ad interesse amministrativo, come il Palazzo della Provincia, Palazzo Oropa  e Palazzo Pella, sia ad interesse storico-artistico, come il Museo del Territorio, il Teatro e il Circolo Sociale. Grande soddisfazione e motivo di orgoglio è anche la copertura completa delle scuole del territorio. 


Come ha avuto modo di dichiarare l’Assessore all’Ambiente Davide Zappalà «il processo di sviluppo del teleriscaldamento è significativo per la città e ha evitato nell’ultimo anno l’emissione in atmosfera di circa circa 6.200 tonnellate di CO2, ovvero il -25% rispetto ai sistemi energetici tradizionali: un impatto estremamente positivo sull’ambiente, come se fossero stati piantati 255.000 alberi o circolassero 3000 autovetture in meno all’anno». 


Ma il nostro impegno non si ferma certo qui: per il 2020 è prevista un’ulteriore estensione della rete in diverse zone cittadine, una nuova sfida che ci trova preparati e sempre più entusiasti. 


Dopo la rivoluzione digitale, che sta cambiando il nostro quotidiano, siamo infatti convinti che una seconda rivoluzione sia ormai iniziata, quella ambientale. Sfera, da sempre, è in prima linea per renderla possibile.